Piattaforme di trading online: rischi e opportunità

trading-online-webIl trading online è una delle attività a più alto rendimento che esistano ma comporta anche dei rischi . Esistono rischi finanziari, connessi all’andamento imprevedibile e caotico dei mercati finanziari, ed esistono anche rischi di tipo diverso, connessi alla piattaforma di trading.

Operare con le migliori piattaforme di trading online (su http://www.mercati24.com/le-migliori-piattaforme-di-trading-online/ possiamo trovare un’interessante riepilogo delle migliori piattaforme di trading online) rappresenta quasi una garanzia di successo. Per perdere soldi operando con una buona piattaforma ci vuole una certa abilità.

Viceversa, scegliere una piattaforma di trading cattiva significa buttare i propri soldi dalla finestra. Ecco quindi che possiamo individuare i rischi e le opportunità della scelta della piattaforma. Ma dove sta il problema? Il problema sta nel fatto che molto spesso coloro che si trovano a scegliere la piattaforma di trading sono dei principianti assoluti, principianti che pensano che il forex sia una specie di gioco o una macchina per fare soldi.

Ecco quindi che queste persone sono vittime di piattaforme di trading di bassa qualità ma con un marketing aggressivo. Dopo tutto che ne sa il principiante del forex del fatto che bisogna scegliere una piattaforma in maniera oculata? Anzi, per un principiante di solito una piattaforma vale l’altra. Sappiamo bene che non è assolutamente così e che anzi il processo di scelta della piattaforma deve essere assolutamente razionale, basato su alcuni principi fondamentali di carattere generale ma anche sulle proprie caratteristiche personali.

Piattaforme di trading autorizzate
Il punto di carattere generale, su cui non si potrà mai prescindere, è l’utilizzare piattaforme di trading autorizzate. Solo le piattaforme autorizzate ci garantiscono al 100% sicurezza, onestà e affidabilità. Sono sotto la costante vigilanza delle autorità, in Italia ad esempio vengono costantemente controllate da CONSOB. Ebbene, proprio per il fatto che vengono sempre controllate sono costrette a fare sempre le cose secondo le normative e soprattutto sono obbligate a difendere i soldi dei clienti. Non tutte le piattaforme autorizzate sono uguali: ce ne sono di convenienti e di meno convenienti, di gratuite e di costose. Ma la scelta delle piattaforme autorizzate è obbligatorio.

Piattaforme di trading gratuite
Se torniamo con la mente al 2010 o al 2011, ricorderemo sicuramente che le piattaforme di trading erano a pagamento, spesso anche costose. C’erano costi di ingresso, costi di iscrizioni, commissioni. Ancora oggi ci sono trader che piangono tutti i soldi che hanno pagato alle piattaforme sotto forma di commissioni sull’eseguito. Oggi esistono piattaforme che sono completamente gratuite e il bello è che offrono un servizio che possiamo considerare anche migliore rispetto alle piattaforme che si fanno pagare. E’ il bello di internet, la libertà di offrire servizi sempre migliori a prezzi sempre inferiori, fino ad arrivare al gratis. Non tutti i trader si sono accorti di questa rivoluzione: ci sono ancora piattaforme a pagamento, piattaforme che impongono commissioni e ci sono ancora trader che li utilizzano.

Demo delle piattaforme di trading
Per tornare al discorso dei principianti che devono scegliere la piattaforma più adatta per operare sui mercati, possiamo sicuramente consigliare di provare le piattaforme mediante un conto demo. Questo consente di provare il trading online con soldi virtuali e quindi senza rischi ma anche senza profitti. In ogni caso può essere molto utile, per valutare una piattaforma e per farsi una prima idea di come funziona, dedicare alcune ore al conto demo.