Ma quale crisi, Rana cresce del 20%

ranaNon facciamo altro che parlare di aziende in crisi, a rischio fallimento per via del pesante calo dei consumi. Eppure ci sono aziende talmente ben organizzate, innovative e lanciate verso il futuro che di crisi proprio non vogliono sentir parlare.

Ne è un esempio la Giovanni Rana, azienda che tutti noi conosciamo per gli ottimi prodotti di pasta fresca. Bene, Rana è anche un’azienda consolidata che sta rafforzando la sua presenza all’estero e il cui fatturato crescerà, nel solo 2014, del 20%.

Secondo quanto riportato dal Corriere.it in Italia Giovanni Rana metterà a segno una crescita superiore all’8% pur trovandosi in un mercato che subirà un calo dello 0,33%. Questo dato ci dimostra come sia difficile, ma possibile, andare controtendenza ed affermare il proprio prodotto anche in un contesto difficile come quello che stiamo attraversando.

Ma quali sono i punti di forza di questa azienda che possono essere applicati a tutte le altre? Quali potresti replicare nel tuo lavoro?

L’esempio di Giovanni Rana ci offre diversi spunti di riflessione:

  1. attenzione massima al prodotto: l’attenzione dell’azienda non è incentrata sulla gestione finanziaria ma, principalmente, sul fare bene un prodotto. La pasta fresca Giovanni Rana è una delle più buone che possiamo trovare negli scaffali di un supermercato, se non la più buona. I consumatori se ne sono accorti e la comprano…. più semplice di così.
  2. internazionalizzazione: una volta ideato un business che funziona bisogna trovare altri mercati che potrebbero essere interessati al nostro prodotto. Fondamentale è adeguare il prodotto e il sistema produttivo stesso alle esigenze del nuovo mercato senza snaturare il prodotto stesso.
  3. volare bassi: crescere gradualmente e con controllo. Anche questo è un aspetto importante che permette di non perdere mai il punto della situazione, il controllo sul business.