Grecia: accordo fatto. Ma non è ancora finita

grecia crisi accordo tradingUn accordo arrivato fuori tempo massimo potrebbe permettere alla Grecia di rimanere nell’euro. Si tratta di una vittoria o di una sconfitta per il paese ellenico? Quello che è certo, però, è che questo accordo non segna ne la fine della crisi della Grecia ne lascia tutti contenti e felici. Al contrario questo accordo va a dare l’ennesima dimostrazione che in questa Europa vige l’egemonia dei poteri finanziari forti.

Alla Grecia vengono comunque imposte condizioni durissime e i soldi che andremo ad elargire (si in sostanza lo faremo tutti noi) non andranno al popolo greco ma al sistema finanziario e, in particolare, alle banche dei soliti noti.

Ma volendo lasciare alle spalle le opinioni personali sull’accordo andiamo a vedere le ripercussioni sul mercato. Tutte le principali piazze europee hanno chiuso la giornata con dei rialzi che, tuttavia, sono stati piuttosto timidi, tranne il Dax (sarà un caso) che sale dell’1,5% circa e il cac (altro caso) che guadagna oltre 2 punti percentuali.

In effetti la crisi non è ancora alle spalle in quanto ora il parlamento greco ha 3 giorni di tempo per approvare le misure decise in sede europea altrimenti gli oltre 80 miliardi di euro di aiuti (di cui 26 subito per ricapitalizzare le banche) non arriveranno.

Insomma ancora tutto da giocare ma quello che appare certo è che qualora le misure venissero approvate nei tempi prestabiliti l’estate potrebbe sorridere a chi investe sui mercati finanziari.

A questo proposito rimandiamo ad alcuni articoli pubblicati di recente che possono chiarire alcuni aspetti importanti della vicenda:

A questo proposito consigliamo anche di tenere d’occhio il mercato dei cambi magari approfittando degli strumenti messi a disposizione dalle migliori piattaforme di forex trading. Attualmente l’euro è in ribasso e si attesta intorno a 1,105 dollari con primo target 1,10. Ottimi spunti operativi si possono avere sia su euro dollaro che su euro yen. Da segnalare anche lo spread che è in leggero ribasso rispetto ai valori della scorsa settimana.