Generali promette 5 mld di dividendi entro il 2018

assicurzioni generaliLe assicurazioni Generali prevedono di distribuire dividendi cumulativi per oltre 5 mld di euro entro la fine del 2018. Il dividendo è uno dei principali target annunciati dalla compagnia, che ieri (27 maggio) è stata impegnata nell’Investor Day a Londra.

La notizia ha immediatamente avuto effetti positivi, ricevendo l’ok del mercato. Il titolo della compagnia ha infatti aperto le contrattazioni in rialzo del’1,8% a 18,06 euro. L’attuale livello di dividendo relativo all’esercizio 2014 è di 930 mln di euro, quello annunciato dalla società è “un target di dividendi nettamente superiore”, ha spiegato il Group Ceo Mario Greco.

Si prevede un maggior focus sulla generazione di cassa con più di 7 miliardi di free cash flow totale, ulteriori risparmi per 0,5 miliardi di euro entro il 2018 in aggiunta al miliardo previsto al 2016 e investimenti strategici in tecnologia per 1,25 miliardi di euro.
La compagnia punta sui big data e ha in corso una trattativa per acquisire la società MyDrive Solutions, con base in Gran Bretagna, specializzata nella profilazione dei clienti. Generali nominerà un Chief Data Officer, Elena Rasa, che risponderà direttamente al Group Ceo.

La posizione di capitale delle Assicurazioni Generali è adeguata e ora possiamo andare avanti a sviluppare il business” ha aggiunto Mario Greco, specificando che l’Economic Solvency Ratio al 2014 è stato ricalcolato al 186% contro il 157% precedentemente annunciato. L’ Economic Solvency Ratio pro-forma a fine 2014, ha spiegato il manager, è basato su “un modello interno completamente in linea con Solvency II” mentre in precedenza “avevamo un misto tra Solvency I e Solvency II”.
La nostra strategia – afferma Greco – definisce un modello di business completamente nuovo per Generali e per il settore assicurativo basato sul servizio al consumatore e la fidelizzazione del cliente, sugli strumenti di data analytics, su un intenso uso della tecnologia su un’eccellente generazione di cassa”.

L’obbiettivo – prosegue il Group Ceo – è di differenziarci dalla concorrenza e affrontare le sfide emergenti del settore assicurativo facendo di Generali il leader dell’assicurazione retail in Europa. Per raggiungere questo ambizioso scopo faremo leva sui nostri punti di forza rappresentati da un’ampia base clienti in Europa, una delle maggiori reti di agenti del mondo e capacità tecniche tra le più elevate del mercato”.
La strategia delle Generali dice il manager “è tutta a perimetro definito. Non stiamo considereremo acquisizioni: abbiamo tutto quello che serve”.

Greco ci tiene a sottolineare che le Generali, nonostante la continua crescita in Asia e in America Latina, i grossi utili in Cina, e gli interessanti risultati in Indonesia, sono e resteranno un “gigante europeo”.
Francesco Fucà