Atlante digitale: Amazon acquisisce Twitch

amazonIncNel gioco da tavolo dei titani digitali si avanza di casella in casella acquisendo nuovi utenti e quindi allettando il mercato pubblicitario grazie all’aumentata di visibilità. Se ti chiami Facebook o Microsoft, però, la sfida consiste nell’acquisire nuove tecnologie che siano già state testate dai mercati. Si tratta, insomma, di acquistare un software corredato da una vasta utenza di base.

L’ultimo colpo da segnare nell’atlante che riporta la geografia del mondo digitale è l’acquisto di Twitch, piattaforma di gaming e video streaming, da parte di Amazon. Il gruppo creato e guidato da Jeff Bezos ha chiaramente dimostrato già in passato il forte interesse per le tecnologie video streaming con l’acquisizione di LoveFilm, servizio di streaming sconosciuto al vasto pubblico italiano e molto noto a quello anglosassone.

LoveFilm è stato letteralmente assorbito da Amazon (con il nome Instant Video), ma per Twitch si prevede sorte diversa. L’azienda californiana, acquisita per 970 milioni di dollari, ha sede a San Francisco ed è stata lanciata nel 2011. Oggi conta circa 55 milioni di utenti al mese.

Questa mossa segnala l’interesse di Amazon per il competitivo mercato del gaming, i cui principali operatori sono Nintendo con la sua Playstation e la Xbox targata Microsoft. Dopo avere cambiato per sempre il mondo dell’editoria con il suo Kindle, non sembra però che Bezos voglia lanciarsi nell’impegnativo agone delle console di gioco sebbene abbia dichiarato a Reuters «non vedo l’ora di aiutare Twitch a mettere a punto servizi nuovi». In pratica, Twitch nasce come un YouTube interamente ai videogiochi con un forte accento sul live streaming delle partite in corso. Un servizio di messaggistica collega i giocatori attivi sul sito.

A quanto pare, un interesse per il sito di gaming era stato manifestato anche da Google, ma Amazon l’ha spuntata perché, nelle parole del Ceo Emmett Shear raccolte da Reuters, «crediamo sia stata una grande idea perché con Amazon avremo le risorse per raggiungere gli obiettivi che ci prefiggevamo».

Quello che mancava a Twitch era un chiaro modello commerciale. Amazon, che pure gestisce una sezione specializzata dedicata ai videogiochi, non era ancora riuscita a creare una community che ora dovrebbero ereditare dalla nuova acquisizione.

Se vuoi verificare come l’acquisizione stia influenzando le fluttuazioni delle azioni Amazon.com Inc. ti consigliamo di utilizzare la piattaforma IG, leader nel settore dei CFD. I grafici presenti sul sito sono in genere leggermente ritardati rispetto alle quotazioni live, ma rappresentano comunque degli strumenti utili per capire le tendenze prevalenti sui mercati finanziari.