Come funziona il trading online bancoposta

bancoposta tradingAnche Bancoposta offre la sua piattaforma di trading online con la possibilità di investire in oltre 10 mila strumenti finanziari. Volendo competere con il settore bancario Poste Italiane, anche se molti non ne sono a conoscenza, propongono una propria piattaforma di trading.

Visto che in rete ci sono opinioni contrastanti su questo servizio finanziario cerchiamo di capire come funziona e quali sono i vantaggi, svantaggi, di questa piattaforma di trading.

>>> SCOPRI LA MIGLIORE PIATTAFORMA DI TRADING – CLICCA QUI <<<

Secondo a quanto riportato sul sito ufficiale delle Poste il servizio comprenderebbe alcuni servizi esclusivi che sono stati studiati per dare modo al trader di cogliere con più facilità le migliori opportunità di investimento. Da quanto abbiamo riscontrato si tratta di applicazioni comuni alla maggior parte dei broker e che riteniamo debbano sempre essere offerte da una piattaforma di trading.

Costi e commissioni Trading Bancoposta

La piattaforma di Trading online di Poste italiane prevede 2 piani commissionali scalari le cui condizioni variano in funzione del numero di eseguiti sono:

  • Piano Normale: prevede commissioni dello 0,18% con un minimo di 3 euro ed un massimo di 18 euro (fino a 10 eseguiti), 12 euro (da 11 a 30 eseguiti) e 8 euro (oltre i 30 eseguiti);
  • Piano Avanzato: prevede commissioni fisse di 10 euro (fino a 10 eseguiti), 8 euro (da 11 a 30 eseguiti) e 6 euro (oltre i 30 eseguiti);

Per quanto riguarda, invece, i titoli azionari Usa e quelli negoziati sui principali listitni europei viene applicata una tariffa di 18 euro ad eseguito. Per quanto riguarda, invece, i titoli Azionari dei listini di Germania, Francia, Olanda e Portogallo quotati sul Chi-x la commissione è di 17 euro per eseguito.

Come attivare la piattaforma di Trading Bancoposta click

Attivare la piattaforma di trading e cominciare ad operare sui mercati con BancoPosta è piuttosto semplice, se non altro per la diffusione capillare delle sedi Postali presso cui è possibile aprire un conto. Se, invece, si è già clienti il discorso diventa ancora più semplice.

Per attivare la piattaforma di investimento, infatti, è sufficiente essere correntista Bancoposta (con l’opzione online) o Bancoposta Click, oppure avere attivato un deposito titoli o, ancora, avere attivato il contratto per la prestazione dei servizi e delle attività di investimento.

Ovviamente se non si è già clienti sarà sufficiente recarsi presso l’ufficio postale e aprire un conto online e attivare autonomamente l’opzione di trading.

Il trading con Bancoposta conviene?

Nel compesso possiamo dire che questo conto di trading si adatta a chi vuole fare un uso moderato dell’attività di trading posizionando un numero esiguo di operazioni. Questo perchè per chi fa un uso intenso del trading online, pur essendo valida la piattaforma, sul mercato esistono opzioni decisamente migliori.