Plus500: situazione tornata sotto controllo

PLUS500Come vi avevamo avvisato puntualmente qualche giorno fa Plus500, il prestigioso broker specializzato in cfd, aveva avuto qualche problema bloccando in via preventiva i conti dei suoi clienti per adeguarsi alle normative anti reciclaggio. Ora la situazione è tornata alla normalità.

Sono oltre l’80% i conti analizzati e sbloccati perchè i rispettivi titolari hanno integrato la documentazione necessaria ad allinearsi con la normativa europea.

Al momento, moltissimi trader sono tornati a fare investimenti finanziari con questo broker forex considerato, ancora oggi, uno dei migliori in circolazione per qualità della piattaforma e affidabilità (ricordiamo che Plus500 è regolamentato dalla FCA e dalla Cysec).

Insomma anche i trader italiani che si erano allarmati per questa manovra che ad alcuni era sembrata eccessiva possono ricominciare ad usare la piattaforma in maniera sicura e con tutta la qualità degli strumenti di trading di Plus500.

Inutile dire, infatti, che è sempre molto difficile affrontare questi problemi serenamente e il broker ha avuto il grande demerito di non aver gestito la vicenda ottimamente da un punto di vista della comunicazione. Vista l’enorme mole di lavoro necessaria ad analizzare tutti i i documenti, infatti, il personale è stato impegnato al massimo in questa attività tralasciando la comunicazione con i clienti che è stata lenta e macchinosa.

Ma a parte questo non vi sono stati altri problemi di nessuna natura e tutti i trader di Plus500 hanno visto riattivato il proprio conto dopo aver inviato la documentazione necessaria. Dalle testimonianze da noi raccolti, infatti, la totalità dei trader che ha inviato i documenti richiesti sono stati riattivati e hanno ripreso a fare trading su forex, materie prime e indici con Plus500.