Mercati volatili: occhio alle elezioni in Grecia

borse e mercatiTutti a parlare dei mercati finanziari, del crollo delle borse post decisione Fed di non alzare i tassi di interesse, ma nessuno che parla più delle nuove elezioni in Grecia che ci sono appena state nel week end. Eppure, dietro a queste elezioni c’è davvero molto di cui si dovrebbe aver cura di preoccuparsi.

Non tanto per il risultato (nel momento in cui scriviamo non si hanno ancora i dati definitivi, quanto per via della situazione del paese e del repentino abbandono di Tsipras subito dopo esser stato costretto (sembra) ad accettare le condizioni imposte dalla comunità internazionale.

Inutile ricordare quello che è stato per quasi sei mesi nella prima parte del 2015, dove tutti i giorni si gridava all’allarme sul possibile default della Grecia. Quello che appare sconvolgente è che l’informazione di massa, quella di tg e grandi quotidiani a tiratura nazionale, sembra essere sempre più oggetto del controllo dei poteri forti.

Fatta questa considerazione, che lascia il tempo che trova, vediamo cosa possiamo aspettarci sui mercati finanziari nel corso di questa settimana. Da monitorare con attenzione l’andamento del cambio euro dollaro con il biglietto verde che potrebbe ulteriormente indebolirsi (provocando un grave danno alla possibile ripresa europea).

Osservato speciale anche il petrolio che è ritornato su quotazioni interessanti anche se non sono da escludere nuovi, clamorosi scivoloni (che dire di chi da come probabile il petrolio a 20 dollari al barile per il 2016?).  Anche la Cina è da tenere sott’occhio perchè non sono da escludere altre nuove svalutazioni dello yuan e questo potrebbe avere, sul medio periodo, degli effetti importanti.

Nel complesso ci aspettiamo un autunno all’insegna dei ribassi pertanto, in caso di rialzi dettati da qualche news, si potrebbe cogliere l’occasione per alleggerire il portafoglio e ricomprare a livelli molto più bassi di quelli di oggi. Attenzione, però, a non farsi trovare impreparati. Il mercato cambia in continuazione e non sono da escludere cambi repentini. Questo non è il periodo per chi fa il cassettista ma per chi sa stare sul pezzo.

Infine ecco qualche lettura consigliata per la settimana: