Fare trading sulla Grecia conviene?

In questo particolare momento storico ci troviamo ad un bivio tutt’altro che indifferente per quel che riguarda la Grecia. Da un lato il paese in crisi ha bisogno di più tempo ed elasticità sui conti per potersi riprendere, dall’altro la comunità internazionale sembra essere stanca delle continue promesse di un paese sull’orlo del baratro.

Fai trading con 24option (broker regolamentato e autorizzato Consob).

grecia tsipras

A questo punto molti si domandano se convenga fare trading sull’indice azionario greco o se questo possa comportare dei rischi troppo elevati.

In realtà molto dipenderà da come si evolverà la situazione relativa alle trattative per gli aiuti finanziari. Se si troverà un accordo definitivo la situazione potrebbe radicalmente cambiare.

Fare trading sulla Grecia

L’indice greco ha perso qualcosa come il 40% del suo valore nel corso dell’ultimo anno. Qualora ci siano i presupposti per dare stabilità all’economia del paese il trend potrebbe cambiare sull’onda dell’entusiasmo.

Per i trader si presenterebbero delle corpose opportunità di ottenere un rendimento importante nel giro di poco tempo. Ma non solo sarebbe un successo per la borsa di Atene ma, anche, per l’euro che  allontanerebbe definitivamente il rischio di una crisi senza eguali che potrebbe costituire un pericoloso precedente.

Proprio per questo, se vuoi sfruttare l’occasione potresti valutare la possibilità di aprire un conto presso un broker forex ma, anche, di approfittare delle piattaforme cfd per poter investire sull’indice greco.

Trading sulla Grecia – i rischi

Ovviamente quello greco è un indice molto volatile che risente in maniera molto pesante delle news che giungono da Bruxelles. Per questo il consiglio è quello di investire solo quando si è sicuro di quello che si sta facendo aspettando che si faccia chiarezza sulla vicenda degli aiuti al paese.

In questo modo si perderà sicuramente una parte del guadagno (perchè si entrerà in corsa a giochi fatti) ma si eviterà di mettere in conto delle possibili perdite. E visto che il primo compito di un bravo trader è quello di proteggere il proprio capitale direi che è la soluzione giusta.

Il rischio più importante è quello relativo al mancato accordo per gli aiuti. In questo scenario, che onestamente vedo ancora poco probabile, il paese non avrebbe i soldi per pagare stipendi, pensioni e per rimborsare i debiti in scadenza. Insomma il paese sarebbe in default e si vedrebbe costretto ad uscire dall’euro. Uno scenario molto complesso che avrebbe fortissime ripercussioni sui mercati finanziari.