Wthink

Economia, finanza e risparmio

Come investire piccole somme

La maggior parte degli investimenti (soprattutto quelli che vengono considerati più sicuri) ha una percentuale di rendimento abbastanza contenuta, quindi per riuscire ad ottenere un importante gruzzoletto è necessario partire già con un discreto capitale alle spalle; si potrebbe quindi pensare che solo chi ha già tanti soldi possa riuscire ad approfittare al massimo dei mutamenti dei mercati, ma questo è vero solo in parte: cerchiamo di capire come investire piccole somme.

Investimenti da evitare se non si hanno grandi capitali a disposizione

Se non si hanno grosse risorse a disposizione bisogna togliersi dalla testa l’idea di acquistare quelle attività che richiedono tagli minimi molto elevati (ad esempio per alcune obbligazioni societarie servono 100.000 euro): anche avendo il capitale per puntare su un unico titolo, questo toglierebbe la possibilità di diversificare; a quel punto, se si raggiungono le soglie minime, meglio puntare su un fondo comune diversificato (ma anche in questo caso potrebbero servire almeno 1.000 o 5.000 euro). E occhio ai costi fissi, che per chi non ha grandi somme a disposizione possono diventare una vera e propria mazzata.

È possibile investire piccole somme?

Detto ciò, esistono diverse opzioni su come investire piccole somme. Una delle soluzioni più apprezzate rimane il conto deposito: in alcuni casi questo conto può essere alimentato anche con piccoli versamenti, ma non bisogna aspettarsi chissà quali guadagni da soluzioni di questo tipo (soprattutto se si scelgono conti liberi e non vincolati). Per i Titoli di Stato il taglio minimo è di 1.000 euro, quindi chi non ha a disposizione cifre di questo calibro può ripiegare i buoni postali ordinari, anch’essi garantiti dallo Stato (ma con rendimenti più bassi rispetto, ad esempio, ad un BTP con la stessa scadenza).

Si possono investire piccole somme nel mercato azionario? Forse non nel metodo tradizionale, ma tramite gli strumenti finanziari derivati ci si potrebbe provare. Alcuni broker permettono di aprire un account con depositi iniziali limitati, ma per quanto riguarda il trading online vale quanto visto all’inizio: senza un buon capitale alle spalle i guadagni non possono essere molto elevati. Però si può provare a togliersi qualche piccola soddisfazione (magari con un uso sapiente del meccanismo della leva finanziaria).

Esistono poi delle applicazioni che consentono di fare investimenti con importi davvero minimi: ci sono soluzioni come quella proposta da Gimme5 che permettono di investire in un fondo comune facendo dei versamenti anche di soli 5 euro. Per i sostenitori della teoria dei piccoli passi le opportunità di questo tipo rappresentano la soluzione ideale.

Wthing © 2014 Frontier Theme