Carte prepagate: Carta Hype di Banca Sella

carta banca sellaSe in passato con le carte di credito era possibile solo acquistare presso i negozi e prelevare dagli sportelli ATM, con lo sviluppo delle reti internet si sono estesi anche i confini dello shopping, che è approdato sul web, ampliando le possibilità di scelta dei consumatori. Ecco quindi nascere una nuova soluzione di pagamento elettronico, garantita dallo strumento delle “pre-paid cards”, le carte prepagate che non hanno un vero e proprio conto corrente associato e si distinguono per la loro praticità e per i costi di apertura e di gestione contenuti.

RICHIEDI UN FINANZIAMENTO ONLINE

Quelle di ultima generazione presentano inoltre la funzione del codice IBAN, che consente di ricevere ed inviare delle somme di denaro. A questa categoria di prodotti appartiene Carta Hype, la prepagata distribuita da Banca Sella, della quale illustriamo qui di seguito le principali caratteristiche.

Uno dei vantaggi di Carta Hype è dato dal fatto di poter essere richiesta seguendo una procedura interamente online, che dura solo pochi minuti e non comporta l’utilizzo di alcun materiale cartaceo: una volta finalizzata la richiesta su internet, nell’arco di tempo di due giorni lavorativi si potrà ricevere la tessera per posta. La carta non prevede il pagamento di un canone annuo, né costi di gestione o di prima attivazione. É gratuito anche il servizio di home banking, che consente di monitorare il saldo e le operazioni dal computer e dal dispositivo mobile, grazie alla pratica applicazione per smartphone. Il trasferimento del denaro con Carta Hype è garantito dal codice IBAN, che consente accrediti ed addebiti sulla carta. Per quanto riguarda le limitazioni, i prelievi dallo sportello non possono essere superiori ai 250 euro, mentre il plafond disponibile è di 2500 euro.

Oltre a Carta Hype, Banca Sella mette a disposizione dei propri utenti Hype Plus, una versione avanzata che consente di usufruire degli stessi servizi del prodotto sopra illustrato, ma in maniera più completa: il prelievo massimo consentito è infatti di 500 euro, mentre la giacenza di liquidità potrà arrivare a 50 mila euro, a fronte del pagamento di un canone mensile di un euro. Maggiori informazioni circa queste due carte potranno essere visualizzate scaricando i relativi fascicoli informativi presenti nel sito dedicato al prodotto.

Puoi leggere anche: