Trading Azioni Brembo: quotazione e previsioni 2017

Se in questo inizio di 2017 avete intenzione di investire facendo trading in azioni potete pensare di comprare azioni Brembo, storico marchio di componenti per auto, freni nello specifico. Azienda nata in provincia di Bergamo, da oltre cinquant’anni è leader nel settore e vanta collaborazioni importanti, tra cui quella con la Ferrari. Attualmente spazia occupandosi sia di auto che di moto, ma anche di veicoli commerciali e da competizione. A tutti gli effetti può e deve essere considerata come uno dei leader mondiali nel campo dei sistemi frenanti, e il suo titolo in borsa gode di ottima salute e difficilmente, nonostante il momento di crisi per il settore auto, ha risentito della crisi, mantenendo sempre un alto profilo e un andamento abbastanza positivo.

RICHIEDI UN FINANZIAMENTO ONLINE

Quotazione del titolo Brembo, andamento nell’anno passato e previsioni


Le azioni Brembo, come già detto azienda che può e deve essere considerata un fiore all’occhiello dell’artigianato italiano, hanno visto un incremento costante a partire dal 2012 e fino ad oggi il trend positivo non ha subito flessioni se non temporanee. La quotazione avviene su FTSE All Share della Borsa Italiana. Attualmente la quotazione è a 59,75 euro, avendo registrato in questo inizio del 2017 un aumento costante, seppur limitato come avviene ogni anno per questa azienda (in seguito alla chiusura del bilancio ogni anno affronta un piccolo momento di difficoltà).

BremboAd un anno possiamo notare come il titolo abbia visto un aumento costante fino ad arrivare ad un +45%. Lo scorso 7 gennaio infatti il titolo aveva una quotazione pari a 39,91 euro e ha visto un incremento abbastanza costante, che ha avuto una lieve flessione nel febbraio 2016, quando il titolo era sceso a 32,78 euro. Da allora il trend è stato solo al rialzo, con qualche eccezione molto breve da cui si è ripreso subito, variazioni al ribasso di ordine giornaliero che sono state subito recuperate. Le previsioni in merito al titolo avevano previsto una lieve flessione a fino anno, collegata come già detto con la chiusura del bilancio, flessione già superata, mentre per quest’anno si ipotizza un nuovo trend al rialzo che possa portare il titolo in continuo rialzo.

Investire in azioni Brembo, conviene farlo oggi?

Prima di investire in azioni Brembo è fondamentale capire che cosa ci si aspetta da questo tipo di titolo, in quanto se è vero che il trend positivo permette di consolidare la propria posizione e il proprio investimento, allo stesso tempo Brembo non garantisce grossi guadagni con la distribuzione dei dividendi. Se a quello puntiamo, di sicuro non è questo il titolo adatto a noi in quanto, se è vero che ogni maggio Brembo distribuisce agli azionisti un dividendo, è altrettanto vero che il range dei dividendi è stato molto limitato andando da 0,11 a 0,80, rimanendo spesso al di sotto dei 0,30 euro. Se invece che ai dividendi, puntiamo a differenziare il nostro portafoglio con un titolo stabile e costante che garantisce una crescita del capitale allora Brembo è il titolo adatto alle nostre esigenze, e possiamo puntare ad acquistare azioni vere e proprie della società. Cosa molto importante nel caso in cui si decida di investire in azioni pure, come consigliamo sempre, conoscere bene ed informarsi in merito al settore di riferimento, così da avere cognizione di causa in merito al nostro investimento. Anche se nulla ci impedisce di investire in altro modo, piuttosto che in azioni pure.

Come investire in azioni Brembo nel 2017

Oltre alla possibilità di acquistare azioni vere e proprie della società e quindi diventare in parte “proprietario” della società, c’è sempre la possibilità di sfruttare l’investimento in CFD attraverso una qualunque piattaforma online di trading. Ricordiamo che mentre l’investimento in azioni è consigliato nel medio-lungo periodo, specialmente in azioni come quelle della Brembo, che rappresentano oggi un modo di consolidare il capitale, l’investimento in CFD può sfruttare gli alti e bassi del titolo nel breve periodo. Infatti, questo strumento replica l’andamento del titolo puntando sulla salita o la discesa del titolo e subisce meno i diversi trend che può avere il titolo. Il consiglio, quindi, prima di investire è capire cosa vogliamo da un investimento di questo tipo e soprattutto quale vantaggio vogliamo ottenere, se preferiamo un guadagno nel breve o se puntiamo ad un vantaggio che può protrarsi nel tempo. Capito questo, possiamo decidere come muoverci e a chi rivolgerci per l’investimento.

Puoi leggere anche: