Quotazione Ubi

Ubi Banca è una delle realtà italiane del settore bancario. Qui di seguito potrai trovare la quotazione di Ubi Banca con il grafico in tempo reale e un’analisi del titolo per verificarne l’andamento di fondo e valutare eventuali operazioni di trading. Come tutte le azioni del settore bancario, infatti, anche quelle di Ubi Banca hanno fatto registrare alti e bassi nel corso dell’anno. Un andamento piuttosto volatile che offre, da un lato, eccellenti occasioni di breve periodo.

RICHIEDI UN FINANZIAMENTO ONLINE

Il grafico qui sopra ci permette di evincere l’andamento del titolo che possiamo classificare come “disastroso”. Se prendiamo a riferimento gli ultimi 12 mesi le quotazioni di Ubi Banca segnano -66,83%, se prendiamo in analisi un lasso di tempo di 6 mesi -28,53% e nell’ultimo mese ben -14% circa.

Ma al di la di questo a noi interessa capire in che senso andranno le azioni della Banca e quali opportunità di trading potrebbero offrire. Perchè, come ben sappiamo, si può guadagnare su un’azione sia quando il valore del titolo sale che quando scende. Analizziamo questi aspetti uno alla volta.

Quotazione Ubi Banca

Per prima cosa cerchiamo di capire di cosa si occupa Ubi. Va detto che il gruppo UBI Banca è stato creato dalla fusione tra l’ex Gruppo Banche Popolari Unite (la cosidetta BPU Banca) e l’ex Gruppo Banca Lombarda e Piemontese nel 2007. Ma come è strutturata l’azienda? Questo aspetto, che può sembrare secondario quando si parla di banche gioca, invece, un ruolo fondamentale.

Il Gruppo è strutturato in modo classico con una capogruppo quotata, delle banche minori che si occupano di soddisfare le esigenze della clientela delle aree geografiche di pertinenza e di una banca on-line che dovrebbe accontentare le esigenze dei clienti giovani che hanno bisogno di un conto corrente bancario ( e tutti i servizi ad esso connessi) più dinamico e flessibile.

Il tutto con una rete territoriale che conta oltre 1.500 filiali in Italia e una clientela che supera i 3,5 milioni di persone. A nostro avviso si tratta di un modello di banca che, se non andrà a rinnovarsi presto, potrebbe non avere un grande futuro. Ovviamente le motivazioni della quotazione di Ubi Banca sono molto più profonde e vanno ricercate, anche, nelle profonde lacune del sistema bancario italiano.

Se proviamo ad analizzare la quotazione delle azioni delle altre banche, infatti, noteremo come le performance di medio periodo siano, seppur con le dovute differenze, estremamente negative. Quello che sta pesando, a livello generico di settore, sono le sofferenze bancarie, ossia il numero di finanziamenti erogati e di cui la banca non sa se riuscirà a rientrare.

Azioni www.ubibanca.com

A questo punto la domanda che più verrebbe da porsi è: conviene investire sulle azioni ubibanca? A nostro avviso la questione è estremamente delicata e vale la pena fare una premessa. Prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento occorre essere consapevole dei rischi. Oggi come oggi vediamo moltissimi aspiranti trader fare operazioni finanziarie, anche molto rischiose, con una certa leggerezza.

Noi, da sempre, cerchiamo di ispirare un approccio consapevole e professionale al mondo del trading online e, proprio per questo, cerchiamo di rendere coscienti dei rischi. A nostro avviso oggi non si può investire sul settore bancario in ottica “cassettista”. Non ci sono presupposti di alcun tipo.

Molto meglio, avendone le competenze, investire con operazioni mordi e fuggi (intraday o, al massimo, con orizzonte temporale di pochi giorni) che possano garantire un ritorno immediato e contenere al massimo i rischi di generare perdite importanti per il proprio patrimonio.

Puoi leggere anche: