Il futuro del trading online è a rischio?

guadagnare tradingLa Grecia che già commette i primi passi falsi, le banche americane che sono fortemente esposte con prestiti alle aziende petrolifere in crisi, la Cina che vede sempre più frenare la sua crescita dirompente… insomma il trading online, o più esattamente, la finanza mondiale è a rischio?

A questo proposito vogliamo fare, oggi, una breve riflessione per capire la direzione che sta prendendo l’economia mondiale. Quando si fa trading online, infatti, si corre sempre il rischio di focalizzare troppo la propria attenzione sui grafici, sui trend e su quelli che sono principalmente gli asset su cui si è soliti investire.

Ogni tanto, però, sarebbe opportuno fermarsi a riflettere su quella che è la direzione della finanza dando uno sguardo a ciò che accade nel mondo da un’ottica quanto più distaccata possibile.

In questo momento i grandi media hanno dato già per risolta la crisi della Grecia mentre la sostanza dei fatti ci dice tutt’altro. La Grecia deve approvare un duro piano di riforme e, stando a molti economisti, già il prossimo anno potrebbe avere bisogno di nuova liquidità.

Insomma la problemtica non è stata risolta ma, ancora una volta, posticipata. Se proviamo a guardare alle 2 superpotenze, gli Stati Uniti e la Cina, entrambe devono fare i conti con i propri problemi.

Negli USA comincia a suonare l’allarme delle banche che hanno dimostrato di essere molto esposte nei confronti delle aziende petrolifere. Peccato che le aziende in questione sono in fortissima crisi per via dei prezzi bassi del petrolio e tali prestiti non si sa se e quando verranno rimborsati.

Per quel che riguarda la Cina lo diciamo da tempo: il paese sta smettendo di crescere e, pertanto, o ci si inventa qualcosa o son dolori. Il quadro, come spesso accade, non è dei migliori. Chi fa trading online ne deve prendere atto e investire con un occhio a tutti questi fattori.